Giorno 18 Ottobre alle ore 15, durante l’evento “Open Every Day” organizzato dal Dipartimento dArtTe dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, si è tenuto, nell’Aula Magna di Architettura, il seminario dal titolo “Formazione, Ricerca e Professione per l’Architettura Italiana. Visioni dal Sud”. Sono intervenuti:

Gianfranco Neri, direttore dArTe;
Raffaella Campanella, coordinatore del Corso di studi in architettura, dArTe;
Anna Maria Giovenale, preside Facoltà di Architettura, Sapienza Università di Roma;
Mario Losasso, direttore Dipartimento di Architettura, Università Federico II di Napoli;
Bruno Messina, presidente Scuola di Architettura di Siracusa, Università di Catania;
Luciano Rosati, Università Federico II di Napoli, consigliere CUN, coordinatore area Ingegneria civile e Architettura (in collegamento Skype);
Andrea Sciascia, direttore Dipartimento di Architettura, Università di Palermo.

Sono state invitate al dibattito anche le associazioni studentesche ed a nome dell’Associazione Antoni Gaudì è intervenuta la nuova presidente Alessia Costantino con questo breve discorso di cui si riporta il testo ed il video.

“Buonasera, sono Alessia Costantino, sono al quinto anno di architettura e
rappresento l’Associazione studentesca Antoni Gaudì.
Intervengo da studente, rilevando dai dialoghi con la gente comune come non è per nulla
scontata la consapevolezza dell’architettura come risorsa per il nostro paese. Ci sembra
chiaro che la crisi ne ha effettivamente condizionato il giudizio. Ma la crisi non si sta
rivelando appena crisi di natura economica, ma principalmente si tratta di una crisi
dell’umano e della consapevolezza dei veri bisogni. Da qui a nostro avviso deriva la crisi
del concetto stesso di formazione e, a maggior ragione, di professione. Riconfigurare il
concetto di architettura, secondo le nuove sfide che vengono da una antropologia fluida e
dalle nuove esigenze della società, ci sembra compito che attiene eminentemente
all’università, in quanto fucina di pensiero, di sperimentazione e di nuove strategie e
percorsi.
Per questo come studenti siamo molto interessati al fatto che si possa ragionare insieme e
approfondire queste tematiche, perché ci rendiamo conto che è in gioco il nostro presente,
come formazione, che sentiamo urgente, e il nostro futuro lavorativo e professionale.
Grazie a tutti di cuore.”

Categorie: Architettura